Ultimo aggiornamento27 maggio 2024, alle 19:02

Musica da Camera

La musica da camera è un genere ricco e sfaccettato, in cui convivono brani uniti da poche caratteristiche salienti: il fatto di essere scritti per pochi strumenti e per essere stati immaginati da eseguire in una "camera". Non abbiamo una definizione esaustiva nei nostri articoli, però abbiamo pensato che potesse essere interessante per introdurre il genere questa citazione sull'ultimo Quartetto d'Archi di Beethoven:

"Un ritorno alle origini, una composizione quasi primordiale è l’ultima in assoluto composta da Beethoven, prima di spegnersi nel Marzo 1827. Si parla del Quartetto n. 16, meglio conosciuto come Op. 135. Nel gruppo degli ultimi quartetti (cioè op. 127, 130, 131, 132, la Grande Fuga e, appunto, 135) è senza dubbio il più breve e il più semplice composto, ma dietro a questa semplicità si nasconde un pensiero di una perfezione assoluta, come fosse un’ascesi dello spirito dopo essere stato catarticamente purificato."

Il Quartetto Henao

di ritorno dall’AbsoluteJestTour In queste ultime settimane abbiamo seguito il Quartetto Henao durante le loro trasferte a Parma per la stagione della Filarmonica Arturo Toscanini e a Torino per il […]

Per saperne di più…

Sincronie Festival

a spasso nel ‘900 Nell’immaginario collettivo, soprattutto, e forse ormai solo unicamente, in Italia, c’è una diffidenza nei confronti della musica contemporanea, come se fosse una nicchia all’interno della nicchia […]

Per saperne di più…

Tributo a Paul Badura-Skoda

Maestro e Insegnante Tra musicisti, professori d’orchestra, facoltosi interpreti e direttori, l’appellativo di Maestro impera spesso quasi a vocazione sacerdotale, vincolo umano teso alla perfezione metafisica. L’incedere sul palcoscenico del […]

Per saperne di più…