Ultimo aggiornamento21 maggio 2024, alle 23:14

Arrigo Boito

Padova, 24 febbraio 1842 — Milano, 10 giugno 1918

Da questo momento l’influsso wagneriano entrò come un turbine nella vita del giovane, tanto da voler diventare il compositore italiano dell’opera d’arte totale, della “melodia infinita”, dell’avanguardia musicale: un Richard Wagner ma all’italiana che però gli causò grandi ostilità.*

*da Arrigo Boito - un Richard Wagner all'Italiana, di Caterina Schenal

Arrigo Boito

un Richard Wagner all’italiana “…Mi pareva che quella musica fosse mia, e la riconoscevo così come ognuno riconosce le cose che è destinato ad amare.” (Charles Baudelaire, Su Wagner, Venerdì […]

Per saperne di più…