Ultimo aggiornamento20 maggio 2024, alle 00:21

Moisej Samuilovič Samuilovič Wajnberg

Varsavia, 12 gennaio 1919 — Mosca, 26 febbraio 1996

A tre anni dal centenario della nascita, la musica di Moisej Samuilovič Vajnberg è sempre più spesso inserita nel repertorio e proposta all’interno dei programmi di sala. La sua storia e identità artistica, per quanto conosciuta e anzi, mai nascosta in vita, è ancora oggi oscurata da personalità giganti della musica del secondo dopoguerra a lui vicine come Rostropovich, Richter e Šostakovič.*

*da Violoncello In-Audito: la Fantasia op. 52 di Mieczysław Vajnberg, di Margherita Succio