Ultimo aggiornamento21 maggio 2024, alle 23:14

Viktor Ullmann

Český Těšín, 1 gennaio 1898 — Auschwitz, 18 ottobre 1944

La vicenda umana di Ullmann presenta tanti tratti comuni con altri figli della Mitteleuropa più o meno celebri che avevano vissuto a cavallo tra più mondi: nato in territorio austroungarico, oggi al confine tra Polonia e Repubblica Ceca, da una famiglia ebrea convertita al cattolicesimo per ragioni di convenienza, Ullmann fu osteggiato tanto dagli ebrei più ortodossi che ne disprezzavano il ripudio delle origini, dai nazionalisti cecoslovacchi e dal crescente antisemitismo che serpeggiava nella cultura germanica.*

*da L'imperatore di Atlantide di Ullmann parla a tutti noi, di Filippo Simonelli