L’eredità di Shakespeare nella grande musica

Lopera di Shakespeare ha esercitato da sempre un grande fascino sui compositori.

Autore: Filippo Simonelli

22 Aprile 2016

Se volessimo fare un catalogo delle opere, o più semplicemente dei pezzi musicali che hanno attinto dalla sua opera, probabilmente verrebbe fuori una lista immensa, da Rossini ai Dire Straits, senza però utilità differente da quella puramente compilativa. Ma una piccola selezione forse può aiutare per orientarsi nel mondo meraviglioso della musica per così dire “shakesperiana”…

Da oggi 23 aprile 2016, anniversario della morte del Bardo dell’Avon, Quinte Parallele inizierà a pubblicare storie, curiosità e analisi sulla grande musica ispirata all’opera di Shakespeare.

La redazione di Quinte Parallele vi augura buona lettura e soprattutto buon ascolto!

L’articolo completo è disponibile Qui

La storia dell’Otello di Verdi è disponibile Qui

La storia del Romeo e Giulietta di Caikovskij è disponibile Qui


 

Written by Filippo Simonelli

Studente di composizione presso il Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, chitarrista e pianista di formazione. Laureato magistrale in Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli, fondatore di Quinte Parallele

Articoli correlati